DON GIUSEPPE PETTENUZZO

Una testimonianza ancora viva

29 novembre nella chiesa di Sant’Andrea  a Treviso

A nove anni dalla scomparsa di don Giuseppe Pettenuzzo, è stato pubblicato, un libretto “Memoria di don Giuseppe Pettenuzzo, a cura dell’associazione  Walter Briziarelli 1913 -  SPAZIO SACRO -progetto grafico Studio Iknoki, che raccoglie gli atti del convegno svoltosi nel 2017 presso l’Oasi di santa Bertilla nell’università di Treviso e alcune nuove testimonianze a ricordo di questo sacerdote.

Don Giorgio Marcuzzo, nell’introduzione al libretto scrive che ricordare nella visione cristiana ha due significati. Il primo di non dimenticare, il secondo di custodire nel cuore, come Maria nei confronti dei gesti e delle parole di Gesù. Dunque i testi raccolti ci aiutano a porre questo ricordo nel nostro cuore, al centro delle scelte della propria vita.

Le testimonianze ripercorrono i passi di don Giuseppe nelle varie chiese: cappellano a S. Maria del Rovere, poi parroco al Sacro Cuore e Sant’Andrea, infine a Possagno; dal 1995 al 1999 direttore della Caritas Tarvisina. “Ma la sua figura supera i confini delle parrocchie che ha guidato, perché è stata una personalità aperta a molte realtà, soprattutto a quella degli ultimi.”( Atti del Convegno) Infatti sapeva ascoltare e non giudicare, gioire con chi era nella gioia e prendersi cura di chi era nella sofferenza. I testimoni, con gli occhi lucidi e i cuori accesi, hanno ricordato come don Giuseppe sia entrato nella loro vita per sollevare, rivestire, soccorrere, dare dignità, avvicinare a Dio.

Un libretto che fa bene al cuore.

Verrà presentato il 29 novembre nella chiesa di Sant’Andrea  a Treviso, al termine delle messe mattutine.

Copie del libretto possono essere richieste inviando una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.